Equo compenso: Apple alza i prezzi, la SIAE tuona

IphonePare che le tariffe per l’equo compenso per la copia privata, firmate dal decreto di Franceschini, abbiano creato un vero e proprio casus. Recita infatti il decreto: «I costi vanno sui produttori, non sui consumatori». Ecco quindi che la Apple, a conferma del decreto, ha appena ritoccato i prezzi di alcuni dei suoi prodotti più venduti. Parliamo infatti degli Iphone, i telefoni presenti ormai ovunque in Italia. L’incremento, sull’high tech sarebbe proporzionale al prezzo dell’oggetto, e sui telefoni in questione si aggira attorno ai 3-5 euro, a seconda del modello.Una cifra non esosa, senza dubbio, ma piuttosto fastidiosa se si pensa al rincaro finale. 

La tassa viene proprio specificata nelle spese con questa dicitura:  “Include tassa su copyright di € 4,00″. L’equo compenso non è propriamente una tassa, ma a suo tempo venne proprio ribattezzata “tassa sui cellulari”. Ed in effetti la dicitura era propria, visto che  la Apple, nonostante i suoi incassi record, ha deciso di chiarire la propria posizione. 

In realtà la problematica si estende al fatto che molte altre aziende potrebbero decidere di assumere la stessa filosofia, ed è così che tuona immediatamente il ministro Franceschini: «L’aumento è puramente ritorsivo nei confronti dei loro clienti italiani» Non è dello stesso parere l’opposizione,tra gli altri Daniele Capezzone sulla questione, così come diversi esponenti del M5S.  L’aumento, a loro parere, sarebbe stato del tutto inevitabile.

Ma è la Siae la vera protagonista della querelle in questo caso. Si dice pronta, infatti, a vendere in Italia, gli Iphone a prezzi “francesi”, proprio per sottolineare la scorrettezza della casa madre. Ed è subito polemica. 

 

Laura Petringa

Informazioni su Laura Petringa

Addetta stampa, parte dalla finanza e passa poi nel turbinìo del mondo politico. Redattrice viaggi di Libero.it, tornata alla passione originaria si occupa ora di eventi, teatro, musica e arte: le sue passioni. Sommelier, è amante del buon cibo e della moda in tutte le sue forme.