Sondaggi: Lega sempre più forte, il Pd respinge effetto Bibbiano

Ultimi rilevamenti prima della pausa agostana, segnali di inversione di rotta o solo quiete estiva per il Carroccio?

Questa settimana segna l’inizio di una pausa estiva per la diffusione dei sondaggi sulle intenzioni di voto. Gli ultimi dati disponibili sono quelli di Tecnè, Swg, Winpoll e Termometro Politico. Per tutti e quattro gli  istituti, la Lega è altissima addirittura al 38,9% per Winpoll, ma in leggera flessione per Termometro Politico (37,5%, meno 0,4… potrebbe essere l’inizio di un trend negativo?).

Il Partito Democratico sembra aver tamponato l’effetto Bibbiano e si mantiene sulle percentuali delle Elezioni Europee, sei punti netti sopra il M5s. Quest’ultimo cala al di sotto del 17% con un clamoroso 14,8 % assegnatogli da Winpoll. Alla pari i due partiti del centrodestra, FdI e FI sebbene Tecnè consideri quello di Berlusconi ampiamente sopra quello della Meloni (7,8% contro 6,3 %) mentre al contrario per Winpoll è FdI più avanti (7,4% vs 6,7%). Tra i partiti minori si segnalano i Verdi sopra la Sinistra e +Europa al 2,4%, in calo rispetto al dato dei mesi scorsi.

Media sondaggi dal 29/7 al 3/8 2019

Lega 38,1%
Pd 22,6 %
M5s 16,6 %
FdI 6,8%
FI 6,8%
+Eu 2,4%
Verdi 2%
Sinistra 1,8%