Trump, il protocollo e quella volta che Michelle Obama abbracciò la Regina

Lo stile del presidente Trump continua a far discutere, ma gli "strappi" al protocollo di Buckingham Palace sono ormai una regola

Oggi molte delle prime pagine dei giornali hanno scelto di mostrare la foto della stretta di mano tra Donald Trump e la regina Elisabetta avvenuta ieri in occasione dell’incontro fra i due a Buckingham Palace. Nulla di scandaloso, certo, ma anche molto diverso dall’atteso e più tradizionale baciamano.

Embed from Getty Images

Anche se non sembra molto diversa dalla stretta di mano che Obama le diede nel 2012.

Embed from Getty Images

Sta di fatto che l’approccio del Presidente americano è stato descritto come inadeguato, o quanto meno irrituale. Così come per l’episodio accaduto poche ore dopo, in occasione del banchetto organizzato sempre a Buckingham Palace. Anche qui Trump avrebbe incrinato il protocollo poggiando una mano sulla spalla di Elisabetta II. Toccare la sovrana non è proibito ma, in occasioni formali, è un gesto che crea clamore. (Non quanto parlare ad alta voce, ricordate?)

Eppure, sebbene i giornali stiano caricando di enfasi la “gaffe” di Trump, non è la prima volta che le famiglie presidenziali americane si sono ritrovate a rompere il protocollo quando sono state ricevute in visita dai reali inglesi. Il precedente più clamoroso risale all’aprile del 2009 e riguarda Michelle Obama.

L’abbraccio di Michelle Obama alla regina Elisabetta II

La First Lady e suo marito erano ospiti della regina in occasione del ricevimento per il G20 organizzato in quell’anno nella capitale inglese. In quella circostanza, uno dei tanti fotografi accreditati all’evento riuscì a fotografare il preciso istante in cui Michelle cinse con un abbraccio la regnante inglese. Una foto sgranata e scattata quasi di sorpresa, ma che fece rapidamente il giro del mondo. A differenza di quella di Trump, però, servì ai giornali per associarla al dinamismo della giovane coppia presidenziale e ai buoni rapporti tra i due Paesi.

L’episodio ha un retroscena ancora più interessante e spiega bene come la regina Elisabetta sia molto meno rigida di quanto le cronache tentino di descriverla. Lo ha raccontato anni dopo la stessa Obama durante la promozione della sua autobiografia “Becoming”. “La verità tra leader politici – aveva raccontato Michelle – è che ci sono persone che gestiscono il protocollo e di solito sono proprio queste che lo rappresentano a non volerlo per nulla”.

Giacomo Rossi

Informazioni su Giacomo Rossi

Ha i suoi principi. Non ha mai venduto armi, droga o cibi dietetici. In compenso si occupa di comunicazione. E questo non lo fa sentire meno colpevole. Twitter: @instagiac