Il S.U.D. arriva a Roma…

Pubblicato il da

Nuovo ciclo di repliche per lo spettacolo “S.U.D.”, diretto dal M° Enzo D’Arco e portato in scena  dalla Compagnia teatrale La Cantina delle Arti.

S.U.D. approda a Roma, dal 13 al 16 novembre, presso il Teatro “Millelire” in zona Prati, per un ciclo di quattro repliche, pronto a conquistare anche il pubblico della Capitale.

Dopo il fortunato debutto del 23 novembre 2013 a Sala Consilina, il tour in giro per i teatri italiani ha avuto il suo inizio al Teatro “Filograna” di Casarano (LE), vincendo il Primo Premio come “Migliore spettacolo” ed il premio come “Migliore attrice non protagonista” ad Antonella Giordano. Altri importanti premi ricevuti anche al Festival Nazionale Città di Salerno “Teatro XS”, vincendo il premio come “Migliore allestimento scenico” e non ultimi i premi vinti al “Premio Sele d’Oro Mezzogiorno” di Oliveto Citra (SA), aggiudicandosi i premi “Sele d’Oro” migliore spettacolo assoluto, Premio migliore spettacolo “Gradimento del pubblico” ed il Premio “Migliore Attore” ad Enzo D’Arco. Fortunate ed applauditissime anche le repliche di Vibo Valentia, Lamezia Terme, Soveria Mannelli, Lauria, Polla, San Giovanni a Piro, Baronissi, Vallo della Lucania e tante altre ne verranno.

“…SUD! ESSE come Sicura, U come Utopia, DI come Delegittimata. Perché voler cambiare il SUD è di sicuro un’utopia, e per giunta delegittimata. Delegittimata da chi? Da chi non vuole che le cose cambino”. Il Sud come una giostra che gira, gira e rigira. A turno vi salgono sopra per approfittarne e, al momento opportuno, scendono, lasciando il Sud nuovamente solo e in balìa del suo vorticoso futuro. Ma c’è anche voglia di fermare questa “giostra”, di porre fine ai soprusi e alle umiliazioni, afferrando il proprio destino a piene mani per esserne protagonisti a prescindere. La pièce teatrale nasce recando in sé una catartica voglia di rinascita, attraversando la denuncia, il disagio e l’abbandono. S.U.D. germoglia dalla pagine della raccolta di articoli “Fermento, al Sud c’è fermento” del giornalista Salvatore Medici. Il materiale giornalistico viene affidato alle mani dell’autore, regista e attore Enzo D’Arco che partorisce visioni e allucinazioni emotive e ne cura la riduzione drammaturgica. Denuncia, impeto, forza, passione, verità, energia e sensualità sono gli elementi vitali dello spettacolo, condotto in scena da Enzo D’Arco e Antonella Giordano, accompagnati dalle note musicali di Jovine, Raiz, Pietra Montecorvino, Eugenio Bennato, Daniele Durante e Brusco che, insieme lo colorano ed esaltano. Tutto questo è S.U.D., un Teatro di parola che diventa anche Teatro di corpi che si avvinghiano e si dimenano per esaltarne la verità.

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...