La querelle di De Bortoli tra tweet ed editoriali

Pubblicato il da

Notizia nella notizia. Gli editoriali sono ancora un punto di riferimento. Non è un dato certo e scontato se si pensa al web, all’era digitale e ai contenuti veicolati prevalentemente dai social. Eppure l’editoriale al vetriolo di Ferruccio  De Bortoli, ha creato un tam tam mediatico che tra botte e risposte, casus belli e un rilancio del nuovo formato del Corriere della Sera, ha fatto parlare blogger e social durante l’intero arco della giornata.

Cosa ha detto De Bortoli da far scatenare il web 

Durissimo l’editoriale di De Bortoli su Renzi.n Oltre le forti perplessità che esprime sull’azione dell’attuale governo, Renzi non mi convince: così inizia il suo editoriale.Ma il netto giudizio arriva su una squadra di governo considerata disarmante e sull’accordo alla base delle riforme stretto con Berlusconi che secondo De Bortoli “finirà per eleggere anche il nuovo presidente della Repubblica, forse a inizio 2015. Sarebbe opportuno conoscerne tutti i reali contenuti. Liberandolo da vari sospetti (riguarda anche la Rai?) e, non ultimo, dallo stantio odore di massoneria”

Spiega l’ADNKronos“E’ vero che da tempo il ‘Corriere’ ha iniziato a sollevare dubbi sulla capacità di governo di Renzi -afferma ancora Martino- ma il timing della presa di posizione di oggi obiettivamente un po’ sorprende. Arriva nel pieno del dibattito interno al Pd sulla riforma del mercato del lavoro, mentre non si riesce a sbloccare lo stallo sull’elezione dei giudici costituzionali e soprattutto mentre il presidente del Consiglio si trova all’estero e in particolare negli Stati Uniti”

Le reazioni di twitter

Non potevano mancare reazioni a quello che è stato l’argomento piu’ dibatutto della mattinata. Ecco un excursus dei migliori.

Prima fra tutte Rosy Bindi che twitta:Conservo un editoriale di Ferruccio De Bortoli: quello in cui criticava la scelta di Berlusconi di accompagnare Bush nella guerra in Iraq. Ora ne avrò due”.  aggiunge Bindi “quando non sono strumentali, possono essere utili. In passato ho avuto amici che mi hanno fatto notare i miei errori e oggi ancora li ringrazio”.

Le  vere critiche sono giunte implacabili dagli esponenti renziani, Francesco Nicodemo, ex responsabile della comunicazione della segreteria di Renzi, scrive “Da una parte un linguaggio in codice per eletti, dall’altra disintermediazione che raggiunge tutti. Chiedete con chi sta l’opinione pubblica”.

Ma il tweet migliore viene proprio da Matteo Renzi, che eclissando l’argomento con eleganza, “fa gli auguri al Corriere per la Nuova grafica”
.

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...