WhatsApp: terzo flag e chiamate vocali


Grandi cambiamenti in vista per il sistema di messaggistica più usato al mondo. Cambiamenti non solo strutturali ma anche visuali. Oltre alla possibilità di poter effettuare chiamate vocali, grande novità che lo equiparerebbe al suo rivale Viber, ecco in arrivo un terzo flag, dicono i rumors. 

Ebbene si, se eravate abituati a controllare i flag ( le spunte accanto al testo)
per vedere se il vostro messaggio era stato visualizzato o meno, probabilmente le cose cambieranno. Come?

Il primo dei  flag  indica l’avvenuto invio del messaggio al nostro mittente, il secondo  (ed ultimo per ora) non è la notifica di avvenuta lettura, bensì la disponibilità di una rete internet da parte del destinatario. Sarebbe proprio il terzo flag a fare la prova del nove, ovvero l’avvenuta visualizzazione da parte del destinatario. Questa funzione, già presente in Facebook Messenger, è stata molto dibattuta, mettendo in relazione il fatto che in molti possono ancora usufruire della “scusa” di non aver letto una conversazione a cui non si ha voglia di rispondere. La privacy è sempre più a rischio, anche su WhatsApp ma, del resto, in nome omen. La notizia è in fase di verifica, dunque, non aspettatevi un terzo flag da un momento all’altro, anche se da WhatsApp, per ora,  non arriva alcuna smentita. 

Laura Petringa

Informazioni su Laura Petringa

Addetta stampa, parte dalla finanza e passa poi nel turbinìo del mondo politico. Redattrice viaggi di Libero.it, tornata alla passione originaria si occupa ora di eventi, teatro, musica e arte: le sue passioni. Sommelier, è amante del buon cibo e della moda in tutte le sue forme.