I messaggi si autodistruggono: ecco le App vincenti

Chat delle AppIl messaggio si autodistrugge. Un nuovo trend, questo, che colpisce la validità delle App e non solo. Le chat fantasma, da Telegram a Snapchat, puntano tutto sulla privacy dell’utente e la cosa sembra piacere molto visto il contrasto con il livello di vouyerismo che Facebook ha creato.

Ma non solo le App, persino le Poste tedesche riprendono la stessa idea, con un claim che non lascia spazio all’intepretazione: “Oltre 500 anni di esperienza nel trasmettere i messaggi”. Un programma di messaggistica instantanea supersicuro, SIMSme, che segue appunto l’idea di Snapchat e di molte altre applicazioni che si sono sviluppate dopo l’effetto Datagate.

I messaggi criptati si autodistruggono e possono essere decriptati solo dal destinatario, insieme ad essi foto, video e quant’altro. Una voglia estrema di riservatezza dunque, che in un’epoca in cui i telefoni sono ormai fonte continua di informazioni personali viene sempre più sentita ed apprezzata dall’utenza. Quali sono le altre App che ci promettono riservatezza? Oltre la già citata Snapshot, ecco che seguono Telegram, Slingshot di Facebook e la giapponese Line. Siamo certi che a breve anche i social seguiranno questa via quanto mai richiesta, per un mondo, a prova di dati!

 

Laura Petringa

Informazioni su Laura Petringa

Addetta stampa, parte dalla finanza e passa poi nel turbinìo del mondo politico. Redattrice viaggi di Libero.it, tornata alla passione originaria si occupa ora di eventi, teatro, musica e arte: le sue passioni. Sommelier, è amante del buon cibo e della moda in tutte le sue forme.