Augusto Minzolini ironizza così su Renzi

“Non mi riferisco a un rischio di cesarismo, perché, francamente, quando sento parlare di Renzi non mi sembra un Cesare, ma più che altro il Cesaretto della trattoria di via della Croce. Il problema non è la riforma in sé, che non piace a nessuno, diciamolo senza ipocrisie, ed è una mezza schifezza, ma il precedente che abbiamo creato ieri dell’idea che abbiamo dato di come si può cambiare la Costituzione”.