Malaysia Airlines cambia le sue rotte e vola sulla Siria

In seguito alla tragedia che ha colpito il volo MH17, abbattuto mentre sorvolava i cieli dell’Ucraina, la Malaysia Airlines ha dovuto riorganizzare le tratte dei suoi voli da e per l’europa.
A darne notizia è il sito Flightradar24, che fornisce i dati di tutto il traffico aereo del pianeta in tempo reale: il nuovo tragitto alternativo scelto per completare la tratta sarebbe quello che attraversa i cieli di un altro teatro di guerra, quello siriano.

 

La Siria è nel bel mezzo di una guerra civile che dal 2011 ha fatto più di 170 mila vittime, non certo il posto migliore sopra cui volare. Lo stesso Fredrik Lindahl, capo esecutivo di Flightradar24, ha affermato che una scelta simile rimane piuttosto inusuale per un volo transcontinentale.
Nonostante le prime perplessità, Malaysia Airlines ha prontamente corretto la notizia, precisando che il piano di volo del MH4 era stato pianificato in accordo con l’Organizzazione internazionale per l’Aviazione civile (ICAO). Quello sulla Siria sarebbe infatti uno dei tanti corridoi “protetti” che dovrebbero garantire i collegamenti tra territori opposti e divisi da zone di guerra ad altissimo rischio. Ne sono esempio, i numerosi voli internazionali che ancora solcano i cieli dell’Afghanistan.