Tutti i numeri del giornalista robot

L’evoluzione informatica ha rivoluzionato il mondo del giornalismo già da molto tempo, tanto è vero che appena tre mesi fa ci sembrava una notizia sconvolgente l’entrata in funzione del primo giornalista robotQuakebot, un bot in grado di generare, basandosi su algoritmi molto precisi e collegandosi con database di ogni tipo, brevi notizie legate a fatti di cronaca. In seguito Forbes ha aperto una sezione del suo sito dedicata solo a notizie redatte da bot, e ora anche la rigorosissima Associated Press apre le porte della sua redazione ai bot.

L’algoritmo che scrive

E’ stato sviluppato infatti un algoritmo particolare, precisamente un software di scrittura elaborato dalla start-up Automated insights, capace di estrarre le news finanziarie e renderle da un minimo di 150 a un massimo di 300 battute per il pubblico. Questa operazione comporterà un risparmio in risorse umane e permetterà di realizzare 4.400 report finanziari al posto degli attuali 300 rapporti a trimestre. Associated Press, però, ha assicurato che l’uso dei “giornalisti robot” non mette a rischio lo staff presente.

Cosa farà il robot giornalista

I campi in cui più facilmente i robot possono soppiantare la mano dell’essere umano sono Finanza e Sport poiché entrambi si basano sui numeri e grafici, entità con cui gli algoritmi sono ben abituati a trattare. Tra l’altro, i pezzi scritti dai robot non sono poi così pessimi da leggere secondo uno studio pubblicato sulla rivista Journalism Practice , la quale ha mostrato che i lettori spesso non riescono a distinguere testi scritti da un computer o da un essere umano; in effetti siete così sicuri che questo pezzo che state leggendo, è stato scritto davvero da una persona fisica?

Comunque sia, la speranza dei sostenitori del giornalismo robotico è di far svolgere ai computer il lavoro sporco, più noioso e meccanico, lasciando ai loro colleghi in carne
e ossa più tempo per fare giornalismo vero, quel tipo di livello che può essere raggiunto solo e unicamente da un essere umano e nessun’altro.

Serena Panacchia

Informazioni su Serena Panacchia

Nata nel 1990, amo la musica, amo cucinare, amo mangiare, amo leggere, ma soprattutto amo scrivere! Sto studiando per cercare di realizzare il mio sogno: riuscire a lavorare nell'ambito del giornalismo, ma ancora di più scrivere un libro.