Mondiali 2014: le pagelle dei social promuovono Balotelli e Darmian

Pubblicato il da

Il Mondiale dell’Italia è finito sul campo, ma sta continuando sotto forma di polemiche sui media tradizionali e sui social network. Blogmeter, società specializzata nell’analisi del “sentiment” in Rete, ha proposto le pagelle social dopo l’eliminazione degli azzurri (la ricerca si ferma però al giorno della sconfitta contro l’Uruguay e quindi non tiene in considerazione le recenti polemiche).

Mario Balotelli torna super (almeno nelle interazioni):

Le conversazioni online si sono concentrate soprattutto su Balotelli, con più di 25 mila messaggi al giorno, più del doppio del secondo in classifica, Pirlo. Solo quarto il CT Prandelli, alle spalle anche di Marchisio. Balotelli è anche il giocatore italiano che riesce a generare il maggior volume di interazioni sui social network, ovvero quello che vanta l’engagement più alto. Seguono a distanza 4 juventini: Marchisio, Buffon, Pirlo e Bonucci.

Dunque Balotelli si è confermato, nel bene e nel male, il calciatore più chiacchierato del fallimentare Mondiale 2014. Le discussioni sui social hanno esaltato le sue qualità, nonostante le prestazioni non proprio strepitose contro Costa Rica e Uruguay. Non mancano le critiche, spesso contrastate dalle giustificazioni dei suoi ammiratori.

Rivelazione Darmian

Il terzino Matteo Darmian è stato convocato a sorpresa e ha indossato i panni della rivelazione della spedizione azzurra. Gli utenti dei social network hanno apprezzato il suo impegno e l’apporto fornito alla squadra. Racconta Blogmeter:

è Darmian la rivelazione Azzurra del Mondiale. Apprezzatissimo è stato il suo esordio al Mondiale, al punto che il granata è il giocatore che vanta il sentiment più positivo, precedendo Pirlo e Marchisio, altri protagonisti della sfortunata spedizione azzurra.

Bye bye Prandelli

Il commissario tecnico, Cesare Prandelli, è stato sonoramente bocciato (e non poteva essere altrimenti): secondo molti è stato il principale responsabile dell’eliminazione subita dall’Italia.

Si è sviluppato un sentimento di “disprezzo”, legato alla criticata gestione del team ed ai deludenti risultati conseguiti. Tale sentimento è accompagnato dalla “tristezza” per la prematura eliminazione e dalla “passione” che da sempre coinvolge i tifosi della Nazionale. Da notare come la percezione di Prandelli sia cambiata tra il prepartita di Italia-Uruguay (ancora animato dalla speranza nella qualificazione agli ottavi di finale) e il post gara. Mentre nelle ore della vigilia prevalevano emozioni legate alla “passione” e al riconosciuto “talento”

Insomma, Prandelli si è dimesso, ma gli inernauti lo avevano di fatto esonerato…

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...