Chi sono i protagonisti della guerra in Iraq

Pubblicato il da

La situazione in Iraq è ormai di guerra aperta, con lo scontro confessionale nell’ambito dei due rami dell’Islam. Da una parte gli sciiti al governo e dall’altra i sunniti del gruppo Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (Isis).

Chi sono i protagonisti della guerra in Iraq

Abu Bakr al Baghdadi è dal 2010 il comandante di Isis, l’organizzazione sunnita che vuole conquistare tutto l’Iraq e saldarlo con la Siria (come testimonia il nome stesso del gruppo) per formare un Califfato islamico. La sua autorità si sta imponendo in tutto il mondo dell’islamismo, tanto che per alcuni è il vero leader dei fondamentalisti. Il numero uno di Al Qaeda, Ayman al Zawahiri (l’ex braccio destro di Osama Bin Laden) è troppo isolato per rappresentare una vera minaccia per l’Occidente. Ibrahim Awwad Ibrahim, vero nome di Abu Bakr al Baghdadi, è attivo sul campo e punta a diventare il primo Califfo dell’era contemporanea.

Nuri al Maliki è il premier, sciita, dell’Iraq dal 2005. La sua forza politica si è basata sempre sul sostegno degli sciiti, che sono maggioranza nel Paese e vogliono comandarlo dopo la dittatura del sunnita Saddam Hussein. Lui è il comandante in capo di un esercito demotivato, impaurito e soprattutto diviso (tra sciiti e sunniti).

Hassan Rouhani è il presidente dell’Iran dal maggio 2013. Il suo interesse nell’area è strategico: l’Iraq di al Maliki rappresenta un valido alleato, vista la confessione sciita. Per questo motivo Teheran ha annunciato una possibile mobilitazione per supportare l’esecutivo di Baghdad.

La dinastia saudita è l’altra “eminenza grigia” che sta emergendo sullo sfondo della guerra in Iraq. Molti analisti sospettano che l’Arabia, guidata da una monarchia sunnita, sia il primo finanziatore di Isis, che è troppo forte militarmente per essere affidata solo a un gruppo di guerriglieri (peraltro non più sostenuto da Al Qaeda). L’obiettivo sarebbe quello di contrastare l’avanzata sciita nella regione.

L’organizzazione libanese sciita Hezbollah, sotto la leadership politica di Hassan Nasrallah, si sta rivelando già decisiva nella guerra civile in Siria, favorendo il presidente Bashar Assad (sciita alauita). Nelle ultime ore ha rivelato la possibilità di “sacrificarsi” anche in Iraq. La struttura militare di Hezbollah è capillare, come sa bene l’esercito di Israele.

Questo articolo è stato pubblicato in Mondo e contrassegnato come , , , , da Stefano Iannaccone . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Aggiornato alle ore 10:00
Stefano Iannaccone

Informazioni su Stefano Iannaccone

E’ nato pessimista nell’81, ma non si sa ancora bene di quale Secolo. Al momento dimostra circa 150 anni, qualcuno in meno dell’Italia unita. Gli altri dicono che sia giornalista, lui non lo sa ma continua a scrivere. Tra un raffreddore e l’altro ha pubblicato un romanzo intitolato ‘Andrà tutto bene’. Il suo amore si chiama Sfera pubblica. Twitter: @SteI
  • umar shetty

    Vuoi acquistare un rene o vuoi vendere la tua
    rene? Sei tu
    Cercando un’opportunità per vendere il tuo rene per soldi
    A causa della rottura finanziaria e non sai cosa fare
    Fai, allora contattaci oggi e ti offriamo bene
    Quota di denaro per il tuo rene. Mi chiamo Doctor UMAR
    Sono un nefrologo presso la Clinica UMAR. La nostra clinica è
    Specializzato in chirurgia renale e ci occupiamo anche
    L’acquisto e il trapianto di reni con
    Donatore corrispondente.
    Siamo in India, Turchia, Nigeria, Stati Uniti, Malesia, Dubai, Kuwait
    Se sei interessato a vendere o acquistare i reni, non fatelo
    Non esitate a contattarci via e-mail.
    Email: doctorumarclinic@gmail.com

    Cordiali saluti
    DR UMAR.

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...