Incidenti stradali: quando e dove avvengono

Pubblicato il da

L’Italia arriva dopo la Gran Bretagna e la Spagna. No, non si tratta della finale del Mondiale di calcio 2014: e neppure di una delle tante classifiche sulle performance politico – economico del Belpaese. Siamo al tredicesimo posto riguardo alla mortalità degli incidenti automobilistici: cioè il 60%. Infausta classifica, ma che evidenzia soprattutto quali siano le principali cause di incidenti. La distrazione è una delle cause principali in caso di sinistro, non necessariamente con esiti mortali. Ci si può distrarre per tante ragioni: parlare al telefono senza auricolari, guardare la cartellonistica; fatto sta che per la distrazione avvengono il 16,6% degli incidenti.

L’acol è però tra le cause principali: provocando fino al 35% degli incidenti. Percentuale allarmante anche se non rappresenta di certo una sorpresa, a far riflettere sono tutti questi dati messi in fila nell’infografica realizzata da Comparameglio.it. E così vediamo che Roma ha più incidenti di Milano, o che in media si sono verificati 512 incidenti al giorno. Il periodo di riferimento infatti tiene conto dell’ultimo rapporto ufficiale congiunto tra Aci e Istat: ovvero al 2012. E se ci siamo presi qualche giorno di pausa nell’ultimo anno nel contarli, gli incidenti purtroppo non hanno fatto lo stesso.


Infografica Comparameglio

Infografica a cura di Comparameglio.it,clicca sull’immagine per la versione integrale

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...