Ironia canadese per i giochi di Sochi: “In fondo sono stati sempre un po’ gay”

Prima della protesta arcobaleno di Google, il Canadian institute of diversity and inclusion aveva prodotto un video per denunciare, con ironia, le discriminazioni contro i gay alle Olimpiadi invernali di Sochi, in Russia. Perché, dice il payoff in chiusura dello spot, in fondo “i giochi sono sempre stati un po’ gay”.