Il doodle di Google per la Carta olimpica e i diritti gay

Oggi, alle 17, è in programma la cerimonia d’inaugurazione delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014 e proprio oggi la home page di Google si tinge dei colori dell’arcobaleno per protestare contro la discriminazione gay e contro la strumentalizzazione della propaganda russa.
Google lo fa riportando un passaggio della Carta Olimpica, il documento che contiene le regole e le linee guida per l’organizzazione dei giochi olimpici, estivi e invernali.

“La pratica dello sport è un diritto dell’uomo. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair-play.”


L’iniziativa è una reazione alle polemiche delle ultime settimane e, in particolare, alle parole del vice primo ministro russo Dmitry Kozak che ieri ha invitato gli atleti e gli spettatori a non partecipare alla propaganda gay durante le Olimpiadi. ”La propaganda politica durante gli avvenimenti sportivi è proibita dalla Carta olimpica e dalla legge russa”, ha ricordato Kozak. Google oggi gli ricorda il contenuto della Carta in tutte le lingue del mondo.