Il Bestseller in Norvegia: gratis e online!

Pubblicato il da

La notizia arriva dalla Norvegia ed è il Telegraph a consacrarla. Un cambiamento epocale aspetta al varco lettori ed editori, almeno nelle fredde terre norvegesi. Ma il tutto è già realtà , ed allo stato attuale più di 135.000 libri ancora protetti da copyright sono on line gratuitamente. Il tutto è assolutamente legale.

A dare inizio a questo innovativo progetto è stata la Biblioteca Nazionale, che assicura con il progetto il pagamento sia agli autori che agli editori. Sono ben 22 le organizzazioni aderenti, e la digitalizzazione avviene chiaramente con il consenso dei titolari dei diritti. Ecco quindi che i libri di Ken Follett, Stephen King, Jo Nesbø, Karin Fossum e il Nobel Knut Hamsun, avranno vita digitale e potranno essere letti senza problemi dai norvegesi, ben prima dei 70 anni dalla scadenza ipotetica dei diritti.

Verrebbe quasi voglia di scaricarli, ma ahimè, i libri, disponibili sul sito bokhylla.no, sono limitati agli utenti norvegesi e già più di 115.000 libri sono stati letti on line. Il progetto funziona così: La National Library ha firmato un accordo con Kopinor, un gruppo che rappresenta i maggiori editori e autori. Per ogni pagina digitalizzata la biblioteca nazionale paga un importo pari a 0,36 corone norvegesi – circa quattro pence – che diminuisce di tre pence quando la collezione online raggiunge l’obiettivo previsto, ovvero 250.000 libri. Ecco che si apre un piccolo vaso di Pandora…

Questo articolo è stato pubblicato in Libri e contrassegnato come , da Laura Petringa . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Aggiornato alle ore 11:50
Laura Petringa

Informazioni su Laura Petringa

Addetta stampa, parte dalla finanza e passa poi nel turbinìo del mondo politico. Redattrice viaggi di Libero.it, tornata alla passione originaria si occupa ora di eventi, teatro, musica e arte: le sue passioni. Sommelier, è amante del buon cibo e della moda in tutte le sue forme.
ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...