Starbucks in Italia entro il 2014 … Bufala o verità?

Stavolta gli amanti del caffè napoletano potranno berlo sereni. La notizia che in poche ore ha fatto il giro del web, magno gaudio degli amanti della splendida catena americana voleva che entro il 2014 dunque, anche l’Italia  fosse “colonizzata” dal mitico regno dei “frappuccini”, pronta a sbarcare a Milano, Roma, Venezia , Rimini, Torino, Cagliari , Trento ed Aosta. Niente male dopo anni di discussioni sul fatto che Starbucks, uno status symbol, non potesse arrivare in Italia essendo questa la patria del caffè.

Pare si tratti di una bufala. La news, pubblicata in origine su giornali minori , aveva già aperto grandi scenari, idilliaci caffè caldi in quel di Piazza di Spagna, cookies a volontà passeggiando per via Frattina.

Niente di  tutto ciò, e per gli amanti del caffè americano resta invece  l’amaro in bocca. Infondate le motivazioni, poiché in effetti tutti i piccoli store che emulano la grande catena e che continuano a crescere in Italia, impazzano richieste, tutto esaurito e addirittura consegne a domicilio.

L’Italia in questo senso è ben aperta ad accogliere la catena, anche perché non rinuncerà mai alla tradizione del caffè espresso ed originale della nostra penisola, quanto piuttosto per turisti e amanti dei prodotti americani sarebbe stato un valore aggiunto e un senso di apertura all’Europa per un marchio che ormai tutto il mondo anela per le colazioni.

Si vocifera che il fondatore, Howard Schultz si ispirò proprio ai nostri caffè, dopo un viaggio a Milano nei primi anni ’80 ed ecco quindi che forse tornerà alla origini.

Che sia bufala, realtà o una trovata di marketing, noi lo aspettiamo con impazienza, ma sorseggiando nel frettempo un buon ristretto a Sant’Eustachio o al Caffè del Professore.

Laura Petringa

Informazioni su Laura Petringa

Addetta stampa, parte dalla finanza e passa poi nel turbinìo del mondo politico. Redattrice viaggi di Libero.it, tornata alla passione originaria si occupa ora di eventi, teatro, musica e arte: le sue passioni. Sommelier, è amante del buon cibo e della moda in tutte le sue forme.