Pakistan: la storia dell’eroe di 15 anni

Aitzaz Hassan, un adolescente di 15 anni della piccola città sciita di Ibrahimzai situata nel distretto di Hangu della provincia di Khyber Pakhtunkhwa (nordovest), ha intercettato lunedì un kamikaze che si apprestava ad attaccare la scuola che frequentava da quasi un anno, sacrificando la sua vita per salvare quella di centinaia di studenti.

Il capo della polizia del Khyber Pakhtunkhwa, la provincia più investita dagli attentati dei talebani situata alla frontiera dell’Afghanistan, Nasir Khan Durrani, ha scritto giovedì sera alle autorità per chiedere la più alta onorificenza civile a titolo postumo per Hassan.
Il kamikaze tentava di entrare nella scuola dove centinaia di studenti erano in classe. Hassan ha sacrificato la sua vita per fermare il kamikaze con coraggio… Ha salvato centinaia di studenti innocenti”.

Anche la stampa e alti esponenti pachistani hanno elogiato il gesto del giovane:
“Aitzaz Hassan rappresenta la fierezza del Pakistan. Bisogna dargli una medaglia postuma”, ha reagito su Twitter l’ex ambasciatrice pachistana a Washington, Sherry Rehman, una delle personalità più influenti dell’opposizione.

Il padre con orgoglio afferma: “Anche se ho perso il mio amato figlio non ho rimpianti per quanto ha fatto. Ha compiuto un gesto eroico e sono orgoglioso del suo coraggio“.

Secondo il padre, il governo potrebbe intitolare la scuola ad Aitazaz e dichiararlo ufficialmente un martire, riconoscimento che tra l’altro porterebbe alla famiglia un aiuto finanziario.

Il Pakistan Institute for Peace Studied afferma infine che nell’ultimo anno il numero degli attacchi suicidi in Pakistan è cresciuto di un terzo rispetto al 2012, salendo a 46.

Serena Panacchia

Informazioni su Serena Panacchia

Nata nel 1990, amo la musica, amo cucinare, amo mangiare, amo leggere, ma soprattutto amo scrivere! Sto studiando per cercare di realizzare il mio sogno: riuscire a lavorare nell'ambito del giornalismo, ma ancora di più scrivere un libro.