Io voto Cuperlo perché…

Pubblicato il da

Spesso la mattina presto vado a lavoro in bicicletta e già a quell’ora vedo un gruppo di persone davanti al Centro per l’impiego di Scandicci. Tra questi non ci sono soltanto giovani ma anche persone di circa quaranta, cinquanta anni che hanno famiglie.

Tanti sono operai che hanno perso il lavoro durante questa lunga crisi: le fabbriche chiudono ed i posti di lavoro sono sempre meno, soprattutto per i meno giovani. Diversi sono esodati, rimasti senza lavoro con pochi anni per arrivare alla pensione. La mattina li vedo nei loro gruppetti, silenziosi e cupi, e vorrei che ci fosse un Partito che si occupasse di loro, che si occupasse davvero e non solo a slogan.

Vorrei un Partito che alzasse l’asticella mettendo al centro la digintà del lavoro come primo obiettivo. Un Partito con la credibilità di andare davanti al Centro per l’impiego di Scandicci o di Padova o di Trapani per parlare con i disoccupati per dire che il loro valore nella nostra società è molto più importante di qualsiasi indice di borsa.

Vorrei un’azione forte per l’occupazione giovanile in questo Paese, un forte sostegno alle piccole-medie imprese che rappresentano la base della nostra economia, più risorse per finanziare la ricerca e le start-up, la redistribuzione della ricchezza e la tassazione dei redditi e non del lavoro. Rimettere in moto il nostro paese e la nostra economia scomettendo sui territori, sul settore del lusso e della moda, sul saper fare dell’artigiano, sul turismo.

La candidatura di Gianni Cuperlo parte da qui, dall’idea di un Partito forte e radicato che metta al primo posto il lavoro e la dignità delle persone. Un Partito di Sinistra che guardi il mondo con gli occhi dei più deboli.  Un Partito che abbia la capacità di incalzare il governo Letta e soprattutto di mettere in campo una grande visione politica europea di Sinistra da contrastare alle Destre e alle politiche economiche, che ci hanno portato fino a questa crisi. Per fare questo serve un Partito e un Segretario con la capacità di dare una visione radicale, di Sinistra e soprattutto nuova al nostro paese.

Io l’8 dicembre voterò Gianni Cuperlo perché credo che sia la persona migliore per portare avanti questo obiettivo e per dare una vera e concreta svolta a questo Partito Democratico.

Alexander Marchi

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...