#pippononlosa, l’autogol di Grillo

L’immagine del post di Beppe Grillo

Un attacco vigoroso che ha solo svelato quanto Pippo Civati goda del sostegno di migliaia di internauti. Beppe Grillo ha lanciato l’ennesimo anatema sul proprio blog, mettendo questa volta nelle proprie mire il deputato del Pd. La sua colpa è di essere “troppo simpatico” ad alcuni elettori del M5S, nonché troppo dialogante con i parlamentari. Un peccato capitale imperdonabile tra le truppe pentastellate, che non possono accettare caramelle dagli sconosciuti, secondo il Verbo del Padrone.

Hashtag perdente. Il fondatore del Movimento ha lanciato su Twitter l’hashtag #pippononlosa per cercare sul web gli alleati alla sua campagna. Ma l’azione è stata il più clamoroso degli autogol, come neanche Comunardo Niccolai né Riccardo Ferri avrebbero saputo fare. Mentre Grillo ha sparso livore verso Civati, definendolo «novello Lucignolo che ha il compito di trasformare dei parlamentari in ciuchini nel Paese dei Balocchi del pdmenoelle in cui tutti diventano servi di Berlusconi», la risposta è stata serafica. Un placido “invito a cena” per discutere e dirsene quattro. Altrettanto magistrale la risposta su Twitter dell’account @civati che ha rilanciato l’hashtag #pippononlosa con il simbolo di uno smile. Evitando controffensive polemiche, perché a quello ci hanno pensato numerosi utenti a favore del candidato alla segreteria del Pd. Che esce rafforzato dopo l’attacco di oggi. A meno che ora qualcuno del Movimento non tiri fuori un attacco troll…

Segui @SteI su Twitter.

Leggi il post di Beppe Grillo.

Qui la replica di Pippo Civati.

La battaglia su twitter con l’hashatg #pippononlosa.

Stefano Iannaccone

Informazioni su Stefano Iannaccone

È nato pessimista nell'81, ma non si sa ancora bene di quale Secolo. Intanto, è diventato giornalista professionista, collaborando per varie testate tra cui Ilfattoquotidiano.it, Gli Stati Generali, La Notizia. Ora è addetto stampa di Possibile. Tra un raffreddore e l’altro ha pubblicato tre romanzi. Twitter: @SteI