Laura Boldrini su omofobia, bullismo e social media

Pubblicato il da

Il presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini

“Vi metto insieme, Davide, perché tu e Carolina parlate a noi genitori e ad un Paese che troppo spesso non sa ascoltare. Tu lo hai fatto, per fortuna, con le parole affilate della tua lettera. Lei lo ha fatto saltando giù dal terzo piano. Ma descrivete entrambi una società che non sa proteggere i suoi figli.”

La Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha risposto oggi su Repubblica (testo) alla lettera di Davide Tancredi, un ragazzo gay di 17 anni che, in seguito al suicidio avvenuto a Parigi da parte di un esponente della destra contrario alle unioni omosessuali appena varate dal Parlamento, ha scritto una lettera a Repubblica chiedendo semplicemente di “esistere” (testo).
Nella sua replica, la Presidente della Camera mette insieme le due storie, quella di Davide e quella di Carolina, la ragazza morta suicida e vittima di bullismo da parte dei suoi coetanei maschi, per tornare a parlare di omofobia (e di una legge atta a contrastarla) e della violenza perpetrata attraverso i social network.

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...