Il ministro Franceschini sulla riforma delle legge elettorale

“Abbiamo deciso che del merito e dell’ampiezza di queste norme di salvaguardia discuteremo in un secondo tempo. Le posizioni di partenza sono lontane, da chi pensa a modifiche minime a chi vorrebbe invece un cambio profondo. Eviterei di costruire polemiche”.