Un’estate da piangere, la provocazione del parco divertimenti ‘Liseberg’

La campagna pubblicitaria del Parco di divertimenti svedese 'Liseberg'

Il parco di divertimenti  ‘Liseberg‘ salverà i vostri bambini da un’estate d’inferno vissuta in Italia. Più o meno è questo il messaggio che il Parco di divertimenti svedese ha voluto lanciare nella sua ultima campagna pubblicitaria. Lo slogan utilizzato, ‘vissa barn tvingas aka till italien i sommar’, può essere tradotto più o meno così: “alcuni bambini sono costretti a passare l’estate in Italia”.

Stesso servizio è stato riservato alla Spagna, con Maiorca, e alla Grecia, con Creta. Ed è proprio dall’isola ellenica che è partita la polemica più aspra guidata dalla federazione alberghiera locale che, alla fine, è riuscita a far ritirare l’irriverente versione dedicata alla grecia.

In Italia, per ora, ad alzare la voce è stato solo l’assessore provinciale al turismo di Rimini, Fabio Galli, che ha scritto al neo Ministro del Turismo, Massimo Bray, per segnalargli il “piccolo episodio di inciviltà che, in questi giorni, sta sollevando polemiche e reazioni istituzionali piuttosto consistenti”.

Per saperne di più.

> www.di.se Liseberg väcker grekisk vrede

Giacomo Rossi

Informazioni su Giacomo Rossi

Ha i suoi principi. Non ha mai venduto armi, droga o cibi dietetici. In compenso si occupa di comunicazione. E questo non lo fa sentire meno colpevole. Twitter: @instagiac