Cambiare la televisione

Pubblicato il da

“Bisogna cambiare la televisione”. Ha fatto bene Rocco Papaleo a sollevare la questione. Troppi sono i “programmi fotocopia”. Poche le idee originali che arrivano sugli schermi. Da Fazio alla Bignardi, passando per la new entry, Fabio Volo (gli mancava solo il ruolo del conduttore), tutti recitano la stessa parte. Ad un pubblico che è lo stesso. Come gli stessi sono i personaggi che si prestano alle interviste. Politici che utilizzano la televisione per comunicare i loro intenti. Attori che presentano i loro film o scrittori che presentano i loro libri. Trattasi di promozione, in tutti e tre i casi. Diciamocelo. Cambiano solo le sceneggiature, ma il resto è qualcosa di già visto. L’aggressività di Piroso la domenica pomeriggio trova pace nel buonismo di Fazio la sera. L’informalità della Dandini a confronto con la furbizia della Bignardi. Scrivanie, divani, poltroncine a fare il resto.

“Cambiare la televisione”. Concetto troppo ampio, con tante pretese. Si potrebbe partire dalle idee. Idee per cambiare la televisione. Spesso chi ce le ha avute è stato messo ai margini, vedi Carlo Freccero. Risulta più facile, oltre che più redditizio, affidarsi ai format. Prodotti già avviati, buoni da mangiare. Endemol ne sa qualcosa. Come la Rai e La7 che lì sono andati ad attingere, dopo aver ammirato i risultati del Grande fratello. In tv conta la pubblicità e lo sapevamo. Un programma va se sono gli ascolti a confermarlo. Ma una domanda sorge spontanea: possibile che ad autori e conduttori tutti, dei programmi sopra citati, non sia venuto in mente di lavorare a qualcos’altro? No, perché il rischio è di trovarsi pure gli stessi consigli per l’acquisto negli stessi spazi. E delle pellicce di Annabella di Pavia non se ne ha tantissima nostalgia.

ipse dixit

Alfano parla di carcere per chi sceglie l’utero in affitto. Ma il ministro lo sa che in Italia questa pratica è già vietata dalla legge 40? continua

Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili
21 aprile 2015 | Giovedì 23 aprile – ore 18,00 Libreria Ibs Via Nazionale, 254 – Roma Presentazione del libro “Il Creasogni” di Simone...